Seleziona una pagina

5 cose da non fare sul tuo feed di Instagram, te le racconto così le eviti!

Iniziamo?

 

1. Non postare nel feed

Le storie e i live sono ottimi per coinvolgere la tua audience. Da soli però non bastano a far crescere il tuo profilo. Solitamente, un nuovo follower ti trova quando posti nel feed. Che sia un post singolo, un carosello o un reel, pubblicare regolarmente e curare il tuo feed ti aiuta a farti trovare.

Ed è fondamentale per far capire a chi visita il tuo profilo chi sei, di cosa ti occupi e perché dovrebbe seguirti.

 

2. Usare Puzzle Post (male)

Hanno un grande impatto nella visione globale della tua griglia profilo ma per usare questo accorgimento estetico, devi assicurarti che ogni singolo post del puzzle abbia uno scopo ed un senso compiuto altrimenti perderai forza e interazione.

Guarda qui sotto un esempio di puzzle mal progettato ed uno, invece, estremamente ben pensato.

 

Il puzzle post corretto è dal profilo Instagram di Don’t Forget The Mirror

 

3. Gamma colori casuale

Branding non solo a parole ma anche nei fatti. Scegli dei colori che ti rappresentino e che si armonizzino fra di loro. Mantienili.

Il rischio è quello di causare una cacofonia di nuance e colori che tolgano valore a chi sei e cosa fai e non spingano le persone a seguirti già al primo colpo d’occhio.

 

4. Foto buie o sgranate

Scommetto che tu, per prima, non ti entusiasmi per foto sgranate, sfuocate, mosse.

E nemmeno per quelle eccessivamemte buie. Perché dovebbero i tuoi follower?

 

 

5. Non mostrarti mai

Che tu sia un brand di prodotti o di servizi, che la tua attività sia di uno, di pochi o di tanti, le persone tendono a fidarsi delle persone.

Se tu e/o il team aziendale non apparite mai in foto o video, non si crea empatia, simpatia, identificazione e fiducia. Ci sembra di conoscere un’azienda tanto più conosciamo le persone che la animano. Mostrati!

 

Fai/hai fatto qualcuno di questi errori? Io ne ho fatti diversi in passato. Raccontami la tua esperienza nei commenti oppure usali per chiedermi un appronfondimento.